ISAAC, inserito nell’ambito del programma di ricerca Horizon 2020, partirà a gennaio 2016.

Il progetto, coordinato da AzzeroCO2, in partnership con CNR (Istituto sull’Inquinamento Atmosferico e Istituto di Ricerca sulla Crescita Economica Sostenibile), CIB (Consorzio Italiano Biogas), Legambiente e ChimicaVerde, inizierà il primo gennaio 2016 e durerà 30 mesi.  Lo scopo di I.S.A.A.C. è contribuire al superamento delle barriere non tecnologiche alla diffusione del biogas e del biometano a livello italiano ed europeo. Il sito web del progetto sarà presto online e consentirà a tutti i portatori di interessi e alle associazioni di cittadini di essere sempre al corrente di tutte le novità tecnologiche, finanziarie e amministrative del mondo del biogas e del biometano.

ISAAC, inserito nell’ambito del programma di ricerca Horizon 2020, partirà a gennaio 2016.

Il progetto, coordinato da AzzeroCO2, in partnership con CNR (Istituto sull’Inquinamento Atmosferico e Istituto di Ricerca sulla Crescita Economica Sostenibile), CIB (Consorzio Italiano Biogas), Legambiente e ChimicaVerde, inizierà il primo gennaio 2016 e durerà 30 mesi.  Lo scopo di I.S.A.A.C. è contribuire al superamento delle barriere non tecnologiche alla diffusione del biogas e del biometano a livello italiano ed europeo. Il sito web del progetto sarà presto online e consentirà a tutti i portatori di interessi e alle associazioni di cittadini di essere sempre al corrente di tutte le novità tecnologiche, finanziarie e amministrative del mondo del biogas e del biometano.