Aria Ambiente

Referente: Dott.ssa Cinzia Perrino

Competenze di Area

I contenuti e le azioni della sotto-area sono coerenti alle sfide poste dal Green Deal Europeo. In questo ambito, oltre all’obbiettivo “Inquinamento zero” per un ambiente privo di sostanze tossiche, la tematica della qualità dell’aria è strumentale anche al raggiungimento degli obbiettivi relativi all’accelerazione della transizione verso una mobilità sostenibile ed intelligente, alla garanzia di un approvvigionamento di energia pulita, economica e sicura, alla mobilitazione dell’industria per un’economia verde e circolare ed alla costruzione e ristrutturazione di edifici efficienti sotto il profilo energetico e delle risorse.

La conoscenza delle variazioni della qualità dell’aria che avvengono nel tempo e nello spazio, insieme ad una corretta e completa definizione dei processi chimico-fisici, dinamici, climatici e ambientali che governano i fenomeni di inquinamento atmosferico, sono di importanza fondamentale sia per la definizione dell’impatto sugli ecosistemi e sulla salute umana, sia per la messa a punto di appropriate strategie di contenimento e controllo orientate al conseguimento di uno sviluppo sostenibile e della neutralità climatica entro il 2050.

Vengono effettuati studi di qualità dell’aria finalizzati alla misurazione delle specie inquinanti, alla valutazione delle variazioni nel tempo e nello spazio della loro concentrazione e alla stima delle sorgenti.

I temi che i ricercatori afferenti a questa sotto-area hanno affrontato e si propongono di affrontare nel prossimo futuro sono ben posizionati negli ambiti sopra-descritti.

Le linee di ricerca principali si possono dettagliare come segue:

  • Integrazione delle componenti osservative space e ground (ground-based ed in situ) per lo studio dell’atmosfera e della qualità dell’aria
  • Valutazione dell’interazione aria/superficie e dell’impatto antropico sulla qualità dell’aria in aree polari e remote
  • Partecipazione ai tavoli di negoziazione comunitaria e internazionale sul monitoraggio dell’inquinamento atmosferico
  •  Adeguamento dell’Osservatorio A. Liberti ed inclusione in network internazionali di Osservazione della Terra, fra cui il network EMEP
  • Valutazione degli impatti antropici sul clima e delle loro conseguenze in termini di impatti su territori, ecosistemi e uomo
  •  Studio dell’inquinamento atmosferico negli ambienti confinati, delle sue sorgenti specifiche, delle modalità di infiltrazione degli inquinanti dall’esterno, del legame con la presenza degli individui (in accordo con il concetto di exposome)
  • Sviluppo di metodi per la quantificazione delle microplastiche in atmosfera
  • Studi di source apportionment su dati di composizione chimica del PM ad alta risoluzione temporale, sui VOCs e sulla frazione organica volatile emessa dall’uomo (volatilome), ed in particolare dall’espirato umano (breathomics)
  • Valutazione della distribuzione spaziale degli inquinanti in territori complessi, con particolare riguardo alle componenti chimiche del PM ed alla valutazione dell’esposizione indoor-outdoor degli individui
  • Studio e caratterizzazione del particolato atmosferico: composizione chimica, traccianti di sorgente, bioaerosol, proprietà tossicologiche, monitoraggio in sistemi biologici ed in matrici biologiche, variazioni di composizione rivelabili con strumentazione ad alta risoluzione temporale.

Capacità dell’area di ricerca

Attualmente questo ambito possiede personale di ricerca e personale tecnico con notevole esperienza nello studio e nella caratterizzione del particolato atmosferico. I ricercatori coprono diverse discipline necessarie soprattutto allo studio delle sorgenti di inquinamento e degli impatti sugli ecosistemi che l’inquinamento provoca.

LABORATORI E STRUMENTAZIONI

Laboratori mobili Ex Galileo II

Laboratori mobili Ex Galileo II

Caratteristiche del laboratorio mobile: Il laboratorio mobile è costituito da due vani. Uno più grande anteriore e un piccolo vano posteriore. Il vano adibito a laboratorio è climatizzato, è dotato di illuminazione interna ed è coibentato termicamente. E’ largo 1.25...