Il laboratorio è stato progettato spazialmente secondo il concetto attuale di progettazione e prototipazione di sistemi di monitoraggio inquinanti. Difatti è suddiviso in tre sezioni più una dedicata alla attività di ricerca/commerciale per sviluppo di sensori Quartz Crystal Microbalance (QCM) ad-hoc: 

  • Postazione PC con software dedicati alla programmazione di microcontrollori (es. Arduino, ESP32, Raspberry PI, FPGA ACTEL, …) e alla simulazione di circuiti di interfaccia analogico/digitale per il controllo e il signal-handling dei sistemi di sensori per monitoraggio.
  • Banco per test elettronici e saldatura; dove si costruiscono i primi prototipi delle schede di controllo per sensori, le interfacce e le bread-board di prototipazione. Il banco è fornito di strumenti di misura per effettuare test e per alimentare i circuiti in sviluppo (es. Oscilloscopio 4 canali 400 MHz, Frequency counter 200MHz, Generatori arbitrario di funzione 1Hz-200 MHz, Multimetro digitale da banco di precisione, alimentatori bassa e alta potenza con remote control da Labview, stazione saldante professionale con aspirazione fumi e utensili di vario genere.
  • Prototipazione meccanica; Stampante 3D, fresa a controllo, fresa manuale, sistema laser engraving.
  • Banco per il montaggio, la deposizione, funzionalizzazione e test elettrico di sensori QCM. Il banco dispone di diversi apparecchiatura di controllo dei parametri fondamentali del sensore QCM tra cui: Network Analyser 3 KHz – 1 GHz, misuratore di impedenza, stazione di contatto soft per elettrodi.

STRUMENTAZIONI

STRUMENTAZIONE: Stampanti 3D (Anet A6 e)

REFERENTE: Emiliano Zampetti

FINALITA’ SCOPO: L’utilizzo della stampante 3D permette la realizzazione di specifici pezzi per lo sviluppo e la realizzazione di prototipi, di sistemi sensoristici customizzati, da utilizzare in diversi ambiti. Le dimensioni dei piatti delle stampanti permettono la realizzazione di pezzi fino a dimensioni di 22cm x 22cm di base e 25cm in altezza. Possono essere utilizzati vari filamenti, di diversi materiali (quali ABS, PLA, PP, etc.), a seconda dell’oggetto da realizzare.

STRUMENTAZIONE: Sviluppo di prototipi per sistemi di monitoraggio ambientale

REFERENTE: Emiliano Zampetti

Esempi di sistemi di monitoraggio ambientale indoor-outdoor su piattaforme da banco o mobili interamente sviluppati home-made e basati su differenti principi di funzionamento