GREEN PLAYERS COMMUNITY
Finanziamento: FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI TERNI E NARNI BANDO 1/2021 - ricerca scientifica, sviluppo sostenibile per il territorio
Periodo: Luglio 2021 – Gennaio 2023
Responsabile Scientifico: Valerio Paolini

Abstract del progetto

La crescente domanda di trasparenza delle comunità locali rispetto ai temi centrali della tutela della salute e del miglioramento delle condizioni di benessere, richiede l’attivazione di nuove strategie di sviluppo locale sostenibile. Sono tre le principali direttrici di sviluppo del progetto: implementazione di un sistema integrato, HW e SW per monitorare l’inquinamento diffuso e fornire alcuni parametri descrittivi della qualità dell’aria nei territori comunali. Il sistema sarà capace di raccogliere ed elaborare i dati in ingresso in tempo reale e di fornire in uscita indicatori semplici e fruibili dalla cittadinanza.

Verrà realizzata una piattaforma informatica dove i dati saranno elaborati con indici che mostrano l’andamento nel tempo, come la situazione allo stato attuale della qualità ambientale. Infine ci sarà elaborazione e la sottoscrizione di Linee Guida per l’adozione di un nuovo modello di Governance che a partire dal Comune di Narni e poi Terni (Area Crisi Complessa), possa essere facilmente trasferito in altri settori e contesti territoriali.

La struttura del progetto vede come prima necessità quella di approfondire e specificare il fabbisogno delle comunità coinvolte e, al contempo, svolgere un’analisi del contesto geografico dei diversi comuni, attività propedeutica per poter affrontare qualsiasi altra fase del progetto in maniera efficiente e personalizzata per le diverse comunità.
A seguito di questa ricognizione, i partner coinvolti nei WP legati alla progettazione dei sistemi di monitoraggio e di gestione dei dati potranno sviluppare le soluzioni adatte a soddisfare i bisogni della comunità, per poi procedere ad un’implementazione su scala reale, all’interno dei territori dei comuni, ed un test dell’intero sistema. L’IIA del CNR potrà in questa fase collaborare per individuare degli indici che permettano la diffusione della diffusione della mole di dati raccolti in un formato sintetico e che possa essere usufruito dalla cittadinanza in maniera soddisfacente.
La cittadinanza verrà quindi coinvolta durante tutto l’iter del progetto per renderla partecipe dei vari passi intrapresi e delle attività svolte nei territori comunali, per sensibilizzarla verso le problematiche in oggetto (qualità dell’aria, sia outdoor che indoor, e dell’acqua) e, ove possibile, per farla partecipare alle attività di monitoraggio.
Scendendo nel dettaglio, riguardo la componente aria si prevede di sviluppare centrali di sensori smart da posizionare nei centri abitati per misurare le concentrazioni di inquinanti collegati ad esempio: a processi di combustione per l’alimentazione di veicoli endotermici, combustibili legnosi, sistemi di riscaldamento privato distribuito e non. Tali centraline monitoreranno, sia outdoor che indoor, le concentrazioni di polveri sottili, monossido di carbonio e composti organici volatili (VOC). Inoltre, considerata la presenza di vaste aree boschive nei territori, particolare attenzione sarà rivolta al monitoraggio dell’ozono e dei parametri correlati alla sua formazione, quali UV e radiazione solare, in quanto elevati livelli di tale climalterante possono comportare danni sulla vegetazione.
Altro importante output del progetto sarà la realizzazione di una piattaforma informatica dove i dati saranno elaborati mediante degli indici che mostreranno l’andamento nel tempo, nonché la situazione allo stato attuale della qualità ambientale. La piattaforma sarà dotata di un sistema di allerta che potrà inviare ai soggetti competenti i principali valori in grado di prevedere eventuali superamenti delle soglie di rischio o dei limiti di legge per i diversi inquinanti. Un software innovativo di elaborazione dati basato su AI (intelligenza artificiale) utilizzerà i dati ottenuti da tutti i sensori del monitoraggio ambientale per fornire previsioni su possibili picchi di inquinamento con anticipo sufficiente a contrastarli ed evitarli.

La possibilità di avere un sistema di monitoraggio ambientale in tempo reale nel proprio territorio comunale è assai rilevante, in quanto risponde al bisogno di vedere garantita la salute pubblica (legata a rischi ambientali da inquinanti atmosferici e potenzialmente presenti nelle acque) e alla sempre crescente sensibilità dei cittadini verso le tematiche ambientali e legate all’inquinamento. In particolare gli obiettivi specifici della seguente ricerca sono da ricercare nelle seguenti linee di ricerca:
  • Fornire sistema di controllo in tempo reale dei principali parametri ambientali con un sistema innovativo a servizio delle Amministrazioni
  • Prevenire fenomeni di inquinamento ed intervenire con tempestività
  • Informare e coinvolgere la popolazione locale
  • Adottare e riconoscere Linee-Guida comuni di Governance a livello istituzionale
  • Favorire comportamenti più virtuosi di cittadini e stakeholders
-CNR-IIA – www.iia.cnr.it
-Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale dell'Umbria – ARPA
-COMUNE DI NARNI

Valerio Paolini
Ettore Guerriero
Silvia Mosca
Francesco Petracchini